loghi

Lidl insieme a Fondazione Umberto Veronesi

campagna di promozione della salute della pelle

prodotti

In linea con il nostro impegno a promuovere sani stili di vita e per offrire il nostro contributo a sostegno della ricerca sul tema, anche quest'anno abbiamo deciso di sostenere la ricerca scientifica. Infatti doneremo a favore di Fondazione Umberto Veronesi 0,50€ per ogni solare "Cien Sun" acquistato da lunedì 6 giugno a domenica 19 giugno 2022. L’iniziativa ha riguardato la vendita dei solari per bambini con FP 50+ e quelli della nuova linea sostenibile “Love Your Planet” sviluppata con una formulazione che rispetta il Protocollo delle Hawaii per la protezione dell’ambiente marino. Attraverso questa campagna, contribuiremo a finanziare le borse di ricerca post-dottorato che verranno consegnate dalla Fondazione nel 2023 nei campi dell’oncologia e della prevenzione.

Lo scorso anno, grazie alla stessa iniziativa solidale, abbiamo donato oltre 60.000 euro alla Fondazione. Questa donazione ci ha consentito di finanziare, tramite una borsa di ricerca, il lavoro della dottoressa Letizia Granieri e del dottor Valerio Ciccone, impegnati nello studio e nella cura del melanoma, un tumore maligno della pelle.

Con l’avvicinarsi della stagione estiva, è importante moderare l’esposizione al sole e utilizzare con costanza un’adeguata protezione solare. I raggi ultravioletti possono, infatti, causare seri danni alla cute e portare anche alla nascita di tumori, alcuni dei quali sono ancora oggi molto difficili da curare.

In seguito, trovate uno comodo schema per identificare il vostro fototipo e consigli per proteggere la vostra pelle dagli effetti dannosi causati dalla non corretta esposizione al sole.

Fondazione Umberto Veronesi

Nata nel 2003 su iniziativa del Professor Umberto Veronesi e promossa da molti altri scienziati e intellettuali di fama internazionale, Fondazione si occupa di sostenere la ricerca scientifica di eccellenza attraverso l’erogazione di finanziamenti per medici e ricercatori qualificati e meritevoli, negli ambiti della cura e della prevenzione oncologica. Al contempo si impegna a promuovere campagne di educazione alla salute e corretti stili di vita affinché le scoperte scientifiche diventino patrimonio di tutti.

Il sostegno alla ricerca scientifica è il cuore della Fondazione: ogni anno vengono erogati finanziamenti rivolti ai migliori medici e ricercatori che portano avanti i loro progetti di ricerca negli Istituti d’eccellenza di tutta Italia. I finanziamenti vengono assegnati attraverso un bando pubblico, secondo una logica di merito, imparzialità e trasparenza.

Per maggiori informazioni visita il sito https://www.fondazioneveronesi.it/

consigli per la protezione della pelle

Il sole è un prezioso alleato di salute: la luce solare è essenziale per la produzione di vitamina D, importante per l'apparato scheletrico e per il sistema immunitario. Regola inoltre i ritmi sonno-veglia, il metabolismo e il tono dell'umore. Tuttavia, il sole possiede anche un lato "oscuro" nei confronti della salute: i raggi ultravioletti, Uv-A e Uv-B, sono un cancerogeno accertato, e il principale fattore di rischio per i tumori cutanei, in particolare nelle persone con basso fototipo: pelle chiara che si scotta facilmente e si abbronza con difficoltà.

Ogni anno nel mondo sono oltre 320 mila le diagnosi di melanoma, di cui 15 mila in Italia, e oltre 1,1 milione quelle degli altri tumori della pelle. Nella maggior parte dei casi sono, per fortuna, curabili; anche il melanoma, se diagnosticato precocemente prima che dia origine a metastasi, ha una probabilità di sopravvivenza a 5 anni dell'85-90%.
La prevenzione, però, resta l'azione più importante: come possiamo quindi proteggerci? Ecco i 10 consigli per esporsi al sole con consapevolezza, godendone gli effetti benefici e minimizzando quelli negativi.

famiglia in spiaggia

1. NON ESPORSI MAI AL SOLE SENZA UNA PROTEZIONE ADEGUATA AL PROPRIO TIPO DI PELLE (FOTOTIPO). Non lesinare sull’utilizzo della crema solare: per proteggere adeguatamente tutto il corpo e il viso ne occorrono circa 35 grammi (valore riferito a una persona adulta di media corporatura).

2. VERIFICARE CHE LA PROTEZIONE SOLARE ABBIA FILTRI SIA PER RAGGI UV-B CHE UV-A

3. APPLICARE LA FOTOPROTEZIONE PRIMA DELL’EFFETTIVA ESPOSIZIONE AL SOLE, riapplicandola ogni 2 ore e dopo ogni bagno, o dopo una sudorazione abbondante.

4. NON ESPORSI AL SOLE NELLE ORE CENTRALI DELLA GIORNATA. Evitare l'esposizione diretta al sole tra le ore 11:00 e le ore 16:00.

5. PROTEGGERSI ADEGUATAMENTE ANCHE ALL'OMBRA. Non dimentichiamoci la crema anche se siamo sotto l'ombrellone; i raggi solari ci raggiungono ugualmente, anche se con minor intensità.

6. PER I NEONATI FINO AI SEI MESI DI VITA VA SEMPRE EVITATA L’ESPOSIZIONE SOLARE DIRETTA. Bambini e adolescenti devono prestare particolare attenzione e usare sempre la crema con fattore di protezione alto.

7. PROTEGGERE LA PELLE OLTRE CHE CON LA CREMA SOLARE ANCHE CON CAPI DI ABBIGLIAMENTO come magliette e cappellino con visiera, indispensabili soprattutto nei primi giorni di esposizione.

8. PROTEGGERE GLI OCCHI E LA VISTA dagli effetti e riverberi della luce tramite occhiali con lenti scure.

9. EVITARE O RIDURRE AL MINIMO L'ABBRONZATURA ARTIFICIALE. Per tutelare la salute della pelle dei più giovani, in Italia i lettini e le lampade abbronzanti sono vietati per legge ai minori di 18 anni.

10. EFFETTUARE CON REGOLARITÀ UNA VISITA DERMATOLOGICA. È importante tenere sotto controllo le macchie della pelle e i nei, sia a casa ma soprattutto effettuando regolari controlli con uno specialista, soprattutto se abbiamo la pelle chiara e molti nei.

Contenuti scientifici a cura di Fondazione Umberto Veronesi

Qual è il tuo fototipo?

Il colore della pelle è determinato dalla quantità e dal tipo di pigmento (la melanina) presente nella pelle. Esiste in due forme: la pheomelanina, che corrisponde ai colori del giallo-rosso, e la eumelanina, responsabile del colorito che va dal marrone al nero, più efficace della prima nel proteggere dalle radiazioni UV. I diversi tipi di pelle sono chiamati fototipi, e si differenziano in base alla qualità e quantità di melanina e alla reazione all’esposizione ai raggi ultravioletti. Il fototipo può dire molto sulla sensibilità al sole: tanto più alto è il fototipo, maggiore è il tempo consentito di esposizione al sole prima che insorgano effetti indesiderati.

Contenuti scientifici a cura di Fondazione Umberto Veronesi

fototipi