donne immagine

Dire Donna: un'opportunità concreta per le donne vittime di violenza

Contesto e scenario: la violenza sulle donne

Come Azienda capillarmente diffusa in tutta Italia, siamo consapevoli del nostro ruolo nella società e desideriamo esserne parte attiva, con grande attenzione al territorio e alla comunità. Intendiamo offrire il nostro contributo non solo attraverso il lavoro quotidiano, ma anche mediante iniziative concrete che possano generare valore per tutti gli stakeholder.

Il contrasto alla discriminazione e alla disuguaglianza è da sempre una nostra priorità ed è per questo che abbiamo deciso di scendere in campo per offrire il nostro contributo alle donne che si trovano in situazioni di violenza attraverso un progetto dedicato.

Si tratta di un fenomeno fortemente radicato nella società in cui viviamo: sono 89 le donne vittime di violenza ogni giorno in Italia; una donna su tre nel corso della propria vita ha subito, subisce o subirà una qualche forma di violenza; oltre 100 sono i casi di femminicidio registrati in Italia nel 2021.
 

D.i.Re - Donne in Rete contro la violenza

Abbiamo deciso di affidarci a un partner, serio ed esperto che che ci affianca lungo tutte le fasi del progetto: l’Associazione D.i.Re – Donne in rete contro la violenza, che da anni assiste e supporta quotidianamente le donne in stuazioni di violenza.
D.i.Re si costituisce formalmente il 29 settembre 2008, dopo 30 anni di attività informale sul territorio nazionale tra i centri antiviolenza non istituzionali e gestiti da donne.

L’Associazione nazionale basa il suo operato sull’esperienza delle realtà locali, direttamente a contatto con le situazioni di violenza, e ha lo scopo di costruire un’azione politica nazionale che sappia promuovere il cambiamento culturale fondamentale per il contrasto e il superamento della violenza maschile sulle donne. Le azioni di D.i.Re – Donne in Rete contro la violenza, sono orientate a rendere visibile il problema della violenza maschile sulle donne, cercando di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di un cambio di rotta necessario, a partire dalla decostruzione degli stereotipi di genere.

I numeri di D.i.Re

Organizzazioni

Centri Antiviolenza

Donne ascoltate in un anno

Case Rifugio

Il progetto "Dire Donna"

Logo Dire Donna

Il progetto Dire Donna è stato fortemente voluto da noi di Lidl Italia ed ha iniziato a concretizzarsi nel corso del 2022. Questa importante iniziativa è in linea con i nostri obiettivi strategici di CSR, con la nostra adesione, nel 2020, agli Women’s Empowerment Principles delle Nazioni Unite e si rivolge anche alle nostre donne, che costituiscono oltre il 60% della popolazione aziendaleDire Donna è un progetto di inclusione sociale che ha un duplice obiettivo:
Sensibilizzare sul tema tutti i nostri collaboratori e clienti e creare una cultura aziendale sempre più libera da stereotipi e aperta all’ascolto;
Aiutare concretamente le donne che si rivolgono ai centri antiviolenza di D.i.Re, offrendo loro la possibilità di riscattarsi dalle situazioni di violenza guadagnando l’indipendenza economica grazie ad un impiego.

Un fattore che, infatti, accomuna la maggior parte delle donne accolte dai centri antiviolenza è la difficoltà a inserirsi nuovamente nel mercato del lavoro e la conseguente scarsa indipendenza economica. Ed è proprio qui che noi di Lidl Italia possiamo fare la differenza, offrendo loro l’opportunità di un’occupazione che può rappresentare una via d’uscita definitiva da situazioni di violenza e una nuova prospettiva di vita e di speranza.

L’iniziativa Dire Donna prevede diverse fasi di attuazione:

1-    una prima presa di coscienza interna sul tema, dedicata a tutti i collaboratori e le collaboratrici di Lidl, per imparare a conoscere, e riconoscere, il fenomeno della violenza sulle donne, grazie a video pillole divulgative, realizzate dall’Associazione D.i.Re;
2-    un percorso di formazione dedicato alle donne accolte da D.i.Re, che permetterà loro di partecipare ai corsi professionalizzanti erogati da noi di Lidl Italia e di acquisire così competenze trasversali utili all’emancipazione in ambito lavorativo;
3-    infine, il nostro contributo più importante: in base al profilo e dopo il consueto processo di selezione Lidl, le partecipanti avranno, infatti, la possibilità di essere inserite nei nostri punti vendita, centri logistici o uffici e di entrare quindi a far parte a tutti gli effetti della nostra grande squadra, già composta per oltre il 60% da collaboratrici!