Pesto di buccia di carote: salutare per voi e l’ambiente!

Pesto di buccia di carote: salutare per voi e l’ambiente!

Pesto di buccia di carote per l’insalata: una cena salutare per voi e l’ambiente!

Autunno: stagione del rosso, del giallo e dell’arancione. Qual è il primo ortaggio che vi viene in mente se pensate all’arancione? La carota, potrebbe essere la risposta. Ma è un controsenso: le carote in origine erano gialle, bianche, rosse, viola e nere. Non sono i colori di tendenza della nuova collezione autunno inverno 2019, lanciate dalla Fashion Week milanese, ma i colori di un ortaggio che con gli amici di Myfoody vogliamo proporvi in un'insalata a spreco zero, perché riutilizza le bucce e le trasforma in pesto!

Una cena leggera e diversa dalle altre: ma c’è qualcosa che resta sempre uguale: la qualità di frutta e verdura che voi e la Nazionale Italiana di Calcio scegliete quando acquistate da noi di Lidl. Perché un pesto con le bucce di carota? Perché abbiamo a cuore la vostra salute e quella del pianeta!

Le bucce delle carote sono un ingrediente prezioso, di sicuro non uno scarto, grazie all’alta concentrazione di fibre, vitamine del gruppo B, oltre ad essere ricchissime di caroteni.Gli antichi egizi, romani e greci, proprio per i tesori nascosti in questa radice, utilizzavano la carota in campo medico come cicatrizzante, prima di iniziare a godere delle sue proprietà in cucina. Siete abituati a sbucciare le carote, perché molto spesso lo strato esterno è terroso e amarognolo? Una brutta abitudine per il nostro pianeta che con il cambio di stagione è arrivata l’ora di cambiare, perché non esistono parti di scarto di frutta e verdura!

Questa ricetta è solo l’inizio di un amore a prova di buccia lungo una vita!

Fidatevi degli amici di Myfoody, noi l’abbiamo già fatto!

Ecco gli ingredienti:

  • Insalata di tipo misticanza
  • 6 carote con le foglie (utilizzate solo foglie e bucce)
  • 2 fette di pane vecchio (anche questo non si butta!)
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe
  • semi misti
  • 1 cipollotto
  • 1 limone

Procedimento

Lavate bene le carote con i ciuffi e sbucciatele. Consumate la polpa come snack e mettete da parte bucce e ciuffi: potete utilizzarle subito o conservarle in freezer.

Se è già ora di cena, prendete le bucce che avete messo da parte, l’insalata e il cipollotto. Affettate il cipollotto, la parte verde mettetela da parte per un’altra ricetta e disponete l’insalata in un’insalatiera. Unite le foglie di carota al cipollotto, tostate i semi, lavate il limone e grattugiate la scorza.Frullate le bucce di carota insieme al pane vecchio, al sale, al pepe, alla scorza di limone, al succo e l’olio extravergine d’oliva.

Otterrete un pesto coloratissimo, arancione per essere precisi. Versate il pesto nell’insalata e, prima di servire, completate la vostra cena a spreco zero con i semi.

Carote e denti bianchi: diamo la parola ai nonni!

picture

Oggi non solo ricette ma anche eco-cosmesi: vogliamo confermare uno dei tormentoni lanciato dai nonni che associa le carote a denti bianchissimi!

Le carote, infatti, aiutano a mantenere i denti bianchi grazie alla loro consistenza che spazzola via le impurità dentali e protegge le gengive.

Sì, proprio così: che sgranocchiare una carota sia meglio dello spazzolino? Secondo noi dovreste usare sia carote che spazzolini (biodegradabili eh)! Non è una bufala però, anche se quest’ultima è di sicuro bianchissima, ma un rimedio naturale confermato dalla scienza. Le carote rientrano tra i cibi che, se mangiati crudi, aiutano ad eliminare le macchie dai denti e combattono l’ingiallimento grazie ai componenti contenuti nella polpa. Una specie di trattamento scrub che agisce sullo smalto dei denti non intaccando minimamente la struttura. Lo ricordate Bugs Bunny, vero? Sempre appoggiato al muro mentre sgranocchia una carota... e i suoi denti? Certo, erano solo due, ma erano bianchissimi!

Denti più in forma sì, ma c’è chi dice che le carote facciano ingrassare: è arrivato il momento di sfatare questa falsa leggenda. Se paragonate con cetrioli e finocchi, le carote contengono più chilocalorie, ma d’altronde frutta e verdura sono diverse le une dalle altre, e le Kcal contenute in una carota sono solo 41 gr per 100 gr e, dunque, se la matematica non è un’opinione questo ortaggio ne contiene poche e non fa ingrassare. Che vi fidiate di noi, di Myfoody o di Bugs Bunny la buccia di carota non deve essere assolutamente gettata nel bidone dell’umido! Questa è una certezza!